19 MARZO – FESTA DEL PAPA’ – NONOSTANTE IL CONTAGIO

… PAPA’ IN PRIMA LINEA …

PESCE COMBATTENTE (Betta akarensisantoniiaurigansbalungachiniibanorumpinguis e obsura)

 &

                             CAVALLUCCIO DI MARE   ( Hippocampus sp.)

  (Hippocampus hippocampus e Hippocampus guttulatus – presenti in Mediterraneo)

 

PESCE COMBATTENTE
Il pesce combattente è famoso per le sue doti parentali, nel suo compito di padre non accetterà intromissioni da nessuno, neppure dalla madre, esso come un padre attento e premuroso veglierà sulle uova, prima, e sulla salute degli avannotti, dopo.

Il suo compito di padre però nonfinisce qui, infatti, prima di ciò si dedica alla costruzione accurata del nido di schiuma, sulla superficie dell’acqua, dove poi rimarranno le uova, ben rifornite di ossigeno, dalla deposizione alla schiusa.

 

CAVALLUCCIO MARINO

Tra i Papà sommersi più noti possiamo nominare i cavallucci marini: questi papà accolgono le uova dalla femmina che sono al massimo grandi un paio di millimetri in una specie di marsupio.

Le uova si attaccano alla parete interna del marsupio del maschio e da questa ricevono il cibo con cui si nutrono fino a quando i piccoli di cavalluccio marino non escono dal marsupio.
Una volta che le uova si sono schiuse, gli esemplari possono essere grandi al massimo qualche millimetro, la madre non si occupa più di loro, l’ultimo compito dell’esemplare maschio è rilasciare i
piccoli nel periodo di alta marea in modo tale che i cavallucci marini non si concentrino tutti nello stesso punto e che non siano facile preda di altri animali.