ANNO 0 – 35 GIORNI DALL’ INIZIO DEL CONTAGIO – CURIOSITA’ DEL MARE

… si fa presto a dire …TARTA …

Le tartarughe di mare non possono rientrare nel loro guscio come le tartarughe terrestri.

Hanno infatti minor bisogno di proteggersi dai predatori, visto che la loro vita si svolge in acqua.
La loro struttura fisica le rende agili nel mare ma vulnerabili quando nidificano e quanto allo stato baby escono dalle uova.
Sono apneiste eccellenti tanto da trattenere il respiro per molto tempo, fino a 5 ore.
Rallentando la frequenza cardiaca – fino a 9 battiti al minuto – modificano e abbassano il metabolismo, utilizzando meno ossigeno e prolungando così la permanenza in acqua.
Sono presenti in diversi mari del mondo, ma ciò nonostante sono capaci di ritornare anche sulla spiaggia dove sono nate.
Le tartarughe di mare possono infatti rilevare il campo magnetico terrestre e lo usano come se fosse una bussola.
Le tartarughe Verdi si nutrono quasi esclusivamente di alghe, mentre altre, come la tartaruga embricata, di meduse.
Queste simpatiche compagne di immersione, hanno condiviso la Terra con il T-Rex e altri dinosauri, essendo presenti già 110 milioni di anni fa !!!
Il sesso delle tartarughe è strettamente legate alle temperature, così come per altri rettili – serpenti e coccodrilli – nidi più caldi portano alla nascita di più femmine,
mentre nidi freddi portano alla nascita di più maschi.
La durata di vita delle tartarughe marine varia dai 75 ai 100 anni.