ANNO 0 – 54 GIORNI DAL CONTAGIO – CURIOSITA’ DEL MARE

… extra terrestre … infatti marino !!!

Il Pesce Luna, Mola mola, ha un corpo a forma di disco, molto schiacciato ai lati.

La bocca e’ piccola, munita di denti saldati tra di loro come a formare un becco osseo abbastanza poderoso e tagliente su ogni mascella.

La pinna dorsale e’ unica, molto alta, simile ad un triangolo; l’anale e’ pure molto sviluppata ed e’ opposta alla dorsale: entrambe sono collegate fra di loro come a formare una flangia che costituisce la pinna caudale; le pettorali sono abbastanza ridotte ed a margine arrotondato.

L’occhio e’ relativamente piccolo rispetto alla mole dell’animale.

La pelle e’ ruvida ma priva di squame.

Il corpo, internamente, e’ rivestito di uno strato molto duro, cartilagineo, di colore bianco, simile a una corazza.

Il colore dell’animale e’ bruno olivastro sul dorso, un po’ piu’ chiaro sui fianchi. Altre volte, invece, si presenta di colore piombo con riflessi bluastri. Puo’ misurare piu di 3 m e toccare il peso di 2 tonnellate.
Vive sia in profondita’ sia in superficie. Ha la curiosa abitudine di lasciarsi trasportare sul pelo dell’acqua ondeggiando l’enorme pinna dorsale che sporge all’esterno.
E’ conosciuto lungo tutte le nostre coste.
Comunissimo nello Stretto di Messina e diffuso in quasi tutte le acque del Pianeta Acqua.
E’ una specie abbastanza prolifica: la femmina, difatti, puo’ deporre fino a 300 milioni di uova.
L’animale, soprattutto nella fase giovanile, subisce una serie di trasformazioni cosi’ diverse dall’adulto che in passato sono state create, per la stessa specie, diverse denominazioni.
Tra l’altro, il suo aspetto varia anche con l’età e col sesso.