ANNO 0 – 56 GIORNI DAL CONTAGIO – CURIOSITA’ DEL MARE

La più antica e famosa classificazione di questi vasi a doppia ansa è senz’altro quella che ci è stata tramandata e data dall’archeologo tedesco Henry Dressel .
Henry Dressel visse molti anni a Roma e nel 1899affinò i suoi studi osservando i marchi delle anfore accumulate in centinaia di anni sul Monte Testaccio, vicino a Porta Portese (Roma)
che è infatti una discarica di cocci d’anfora alta 30 metri.

La tabella Dressel (da Corpus Inscriptionum Latinarum) è una classificazione tipologica delle anfore romane e anche una tabella cronologica, seppure con molte lacune.
Viene universalmente adottata perchè il punto di partenza delle classificazioni posteriori si legge a righe successive: la prima si riferisce alle forme repubblicane (II e I secolo a.C.),
le altre a forme imperiali (I-III secolo a.C.).
Il Professor Nino Lamboglia, assieme al collega francese Fernand Benoit, ha rivisto e rielaborato la primitiva tabella Dressel con una nuova tabella, riordinando le varie forme, con una maggiore attendibilità cronologica.